Sovranità, patronage, giustizia: suppliche e lettere alla Corte romana nel primo Seicento