La ricerca svolta propone un modello sperimentale per la valutazione della didattica universitaria: il Teaching Evaluation Model (TEM) basato su principi e metodi della qualità. Quest’ultima scelta come “chiave interpretativa” dell’insegnamento universitario (approccio sistemico), come obiettivo del lavoro svolto (miglioramento continuo della qualità della didattica), quindi come “metodo operativo” (il Ciclo di Deming). Il modello TEM rappresenta,in sintesi, un approccio strategico alla didattica, basato sul Ciclo di Deming (Plan, Do, Check, Act). Tale modello offre al docente la possibilità di standardizzare “le buone pratiche” e migliorare costantemente la propria attività di docenza, nel contesto di luogo e di tempo in cui si realizza - verso la piena soddisfazione “del cliente”. La ricerca internazionale mostra un’ampia trattazione sul tema dell’autovalutazione che si presenta però carente sul tema della valutazione didattica in funzione dell’autovalutaizone del docente e nella prospettiva della qualità dell’insegnamento. Il modello TEM si colloca in questo preciso settore di ricerca e pur non essendo una risposta esaustiva e priva di limiti, offre al docente la possibilità di osservare e valutare il proprio percorso didattico attraverso la lente della qualità, in una prospettiva di miglioramento continuo.

Il ciclo di Deming nella didattica universitaria Il Teaching Evaluation Model (TEM)

VERNA, Ida
2012-01-01

Abstract

La ricerca svolta propone un modello sperimentale per la valutazione della didattica universitaria: il Teaching Evaluation Model (TEM) basato su principi e metodi della qualità. Quest’ultima scelta come “chiave interpretativa” dell’insegnamento universitario (approccio sistemico), come obiettivo del lavoro svolto (miglioramento continuo della qualità della didattica), quindi come “metodo operativo” (il Ciclo di Deming). Il modello TEM rappresenta,in sintesi, un approccio strategico alla didattica, basato sul Ciclo di Deming (Plan, Do, Check, Act). Tale modello offre al docente la possibilità di standardizzare “le buone pratiche” e migliorare costantemente la propria attività di docenza, nel contesto di luogo e di tempo in cui si realizza - verso la piena soddisfazione “del cliente”. La ricerca internazionale mostra un’ampia trattazione sul tema dell’autovalutazione che si presenta però carente sul tema della valutazione didattica in funzione dell’autovalutaizone del docente e nella prospettiva della qualità dell’insegnamento. Il modello TEM si colloca in questo preciso settore di ricerca e pur non essendo una risposta esaustiva e priva di limiti, offre al docente la possibilità di osservare e valutare il proprio percorso didattico attraverso la lente della qualità, in una prospettiva di miglioramento continuo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/442686
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact