Il saggio affronta il problema dell’adeguamento funzionale alle esigenze dell’utenze attraverso la proposta di flessibilità per i sistemi tecnologico e ambientale. Si presenta un’analisi del divario tra le esigenze degli utenti e le prestazioni dei sistemi edilizi osservati (A.T.E.R. di Preturo e nuovo insediamento C.A.S.E) e la configurazione delle possibilità di “trasformazione” del costruito. Si propongono nuovi modelli d’uso (flessibili-adeguabili rispetto alla domanda) a favore della qualità abitativa per gruppi di utenza ipotizzabili.

Flessibilita' spaziale e tecnologica

RADOGNA, DONATELLA
2013-01-01

Abstract

Il saggio affronta il problema dell’adeguamento funzionale alle esigenze dell’utenze attraverso la proposta di flessibilità per i sistemi tecnologico e ambientale. Si presenta un’analisi del divario tra le esigenze degli utenti e le prestazioni dei sistemi edilizi osservati (A.T.E.R. di Preturo e nuovo insediamento C.A.S.E) e la configurazione delle possibilità di “trasformazione” del costruito. Si propongono nuovi modelli d’uso (flessibili-adeguabili rispetto alla domanda) a favore della qualità abitativa per gruppi di utenza ipotizzabili.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
11 PRIN08_DR_2013.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: PDF del contributo
Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 371.62 kB
Formato Adobe PDF
371.62 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/468701
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact