Nell’àmbito del piú ampio fenomeno dell’integrazione eteronoma del contratto, risultano ormai acclarate l’incidenza della produzione normativa delle authorities sull’autonomia negoziale e, quindi, le ricadute dell’attività di «market regulation» sulla composizione e sulle modalità di esplicazione dei poteri privati. Analizzati i principali referenti e i meccanismi attraverso i quali si realizza l’effetto «conformativo», l’indagine si propone di identificare i connotati che deve esibire il potere di regolazione affinché possa legittimamente ergersi a fonte di disciplina della vicenda contrattuale, enucleando i parametri sui quali impostare il sindacato giurisdizionale nei giudizi aventi ad oggetto gli atti normativi delle autorità indipendenti ovvero i contratti «conformati» dalle prescrizioni tecniche di settore. In particolare, in ossequio al limite della riserva di legge (artt. 41 e 42 cost.), gli apporti eterointegrativi di matrice autoritativa si giustificano se ed in quanto trovino fondamento in una norma primaria e si radichino sotto il profilo assiologico nei valori costituzionali, mostrandosi in linea con l’ispirazione (non «mercatista», ma) personalistica e solidaristica dell’ordinamento.

Autorità indipendenti e eteroregolamentazione del contratto

Angelone, Marco
2012-01-01

Abstract

Nell’àmbito del piú ampio fenomeno dell’integrazione eteronoma del contratto, risultano ormai acclarate l’incidenza della produzione normativa delle authorities sull’autonomia negoziale e, quindi, le ricadute dell’attività di «market regulation» sulla composizione e sulle modalità di esplicazione dei poteri privati. Analizzati i principali referenti e i meccanismi attraverso i quali si realizza l’effetto «conformativo», l’indagine si propone di identificare i connotati che deve esibire il potere di regolazione affinché possa legittimamente ergersi a fonte di disciplina della vicenda contrattuale, enucleando i parametri sui quali impostare il sindacato giurisdizionale nei giudizi aventi ad oggetto gli atti normativi delle autorità indipendenti ovvero i contratti «conformati» dalle prescrizioni tecniche di settore. In particolare, in ossequio al limite della riserva di legge (artt. 41 e 42 cost.), gli apporti eterointegrativi di matrice autoritativa si giustificano se ed in quanto trovino fondamento in una norma primaria e si radichino sotto il profilo assiologico nei valori costituzionali, mostrandosi in linea con l’ispirazione (non «mercatista», ma) personalistica e solidaristica dell’ordinamento.
Persona, mercato, istituzioni, Pubblicazione dell’Università Politecnica delle Marche Facoltà di Economia «Giorgio Fuà», Dipartimento di Management
9788849523775
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Marco Angelone_Autorità indipendenti e eteroregolamentazione del contratto.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 1.26 MB
Formato Adobe PDF
1.26 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/584914
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact