APPUNTI DI LAVORO – Le pagine che seguire con i testi colorati rendono visibile il palinsesto del confronto: sottostruttura necessaria per la costruzione del progetto di ricerca. Ciascun contributo di colore omogeneo differente, mostra l’apporto singolo alle differenti parti del format di ricerca. Un confronto a più voci, una regia a più mani, un’esperienza condivisa. SALVE A TUTTI – e-mail: rappresenta la controparte digitale ed elettronica della posta ordinaria e cartacea. Nel 1971 Ray Tomlinson installò su ARPANET un sistema in grado di scambiare messaggi fra le varie università; solo successivamente Jon Postel ne ha realmente definito il funzionamento. Il mezzo mail è stato il servizio grazie al quale ciascuno di noi era connesso con il gruppo. Sembra una cosa ormai solita, ordinaria e abbondantemente superata. Infatti lo è. Durante il lavoro di predisposizione del documento di ricerca, attraverso le mail si cercava di fare sintesi e programmare il lavoro rispetto alle scadenze e al buon funzionamento della sinergia tra i componenti del gruppo di lavoro. Ovviamente i confronti erano anche reali; infatti ci si organizzava, programmava, si faceva il punto della situazione per i non presenti e si fissavano i passi (step by step) precedentemente condivisi. Solo adesso posso confessare di aver avuto una certa fatica, a tratti mista al timore, nel condurre il gruppo. Ringrazio tutti per la pazienza, la disponibilità e l’onesta dimostrata. Salve a tutti….. au

BACKSTAGE

ULISSE, ALBERTO
2016-01-01

Abstract

APPUNTI DI LAVORO – Le pagine che seguire con i testi colorati rendono visibile il palinsesto del confronto: sottostruttura necessaria per la costruzione del progetto di ricerca. Ciascun contributo di colore omogeneo differente, mostra l’apporto singolo alle differenti parti del format di ricerca. Un confronto a più voci, una regia a più mani, un’esperienza condivisa. SALVE A TUTTI – e-mail: rappresenta la controparte digitale ed elettronica della posta ordinaria e cartacea. Nel 1971 Ray Tomlinson installò su ARPANET un sistema in grado di scambiare messaggi fra le varie università; solo successivamente Jon Postel ne ha realmente definito il funzionamento. Il mezzo mail è stato il servizio grazie al quale ciascuno di noi era connesso con il gruppo. Sembra una cosa ormai solita, ordinaria e abbondantemente superata. Infatti lo è. Durante il lavoro di predisposizione del documento di ricerca, attraverso le mail si cercava di fare sintesi e programmare il lavoro rispetto alle scadenze e al buon funzionamento della sinergia tra i componenti del gruppo di lavoro. Ovviamente i confronti erano anche reali; infatti ci si organizzava, programmava, si faceva il punto della situazione per i non presenti e si fissavano i passi (step by step) precedentemente condivisi. Solo adesso posso confessare di aver avuto una certa fatica, a tratti mista al timore, nel condurre il gruppo. Ringrazio tutti per la pazienza, la disponibilità e l’onesta dimostrata. Salve a tutti….. au
9788460870548
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/648046
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact