Dalla nutrizione locale all’immaginario globale. Verso la valorizzazione creativa di un paesaggio gastronomico medio-sangrino