Quando uscirono le Regole grammaticali della volgar lingua di Giovan Francesco Fortunio (Ancona, per Bernardin Vercellese [Bernardino Guerralda], settembre 1516), Bembo era a Roma, alle prese con i brevi di Leone X, che lo avevano costretto a rallentare considerevolmente nel 1513-1514 la stesura delle Prose, iniziata ad Urbino, dove aveva dimorato fino al 1512.

Bembo e Fortunio

sorella, antonio
2018-01-01

Abstract

Quando uscirono le Regole grammaticali della volgar lingua di Giovan Francesco Fortunio (Ancona, per Bernardin Vercellese [Bernardino Guerralda], settembre 1516), Bembo era a Roma, alle prese con i brevi di Leone X, che lo avevano costretto a rallentare considerevolmente nel 1513-1514 la stesura delle Prose, iniziata ad Urbino, dove aveva dimorato fino al 1512.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/684304
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact