Il discorso di laurea di Orazio Albani per Alessandro Bartolini