Festival enogastronomici e coinvolgimento dei visitatori: un'ipotesi interpretativa