Quali furono i meccanismi sociali, legislativi ed educativi che segnarono l’affermazione della ginnastica nelle regioni meridionali durante l’Età Liberale? In questo volume l’autore, utilizzando una serie di fonti in gran parte inedite, ricostruisce le tappe della diffusione della ginnastica intesa sia come disciplina scolastica sia come attività ricreativa intorno alla quale si strutturarono associazioni private, negli anni compresi fra l’entrata in vigore della legge sull’obbligatorietà della ginnastica nelle scuole italiane (1878) e l’ingresso nel primo conflitto mondiale. Particolare attenzione viene attribuita alla figura e all’opera educativa e imprenditoriale di protagonisti come Giuseppe Pezzarossa (1851-1911), maestro di ginnastica pugliese e fondatore, a Bari, di uno dei primi opifici italiani destinati alla fabbricazione di articoli ginnico-sportivi. L’analisi delle fonti storiche ha permesso di ricostruire un modello di produzione standardizzato e di alta qualità, riconosciuto dalle giurie delle esposizioni nazionali e internazionali alle quali la ditta Pezzarossa prese parte. Esso scaturì da un evidente intento educativo, al cui merito devono essere attribuite la fondazione di numerose associazioni ginnastiche e sportive nella provincia barese e la diffusione al suo interno di nuove forme di sport, come il foot-ball.

Storia della ginnastica nell’Italia meridionale. L'opera di Giuseppe Pezzarossa (1851-1911) in Terra di Bari

Domenico Francesco Antonio Elia
2013

Abstract

Quali furono i meccanismi sociali, legislativi ed educativi che segnarono l’affermazione della ginnastica nelle regioni meridionali durante l’Età Liberale? In questo volume l’autore, utilizzando una serie di fonti in gran parte inedite, ricostruisce le tappe della diffusione della ginnastica intesa sia come disciplina scolastica sia come attività ricreativa intorno alla quale si strutturarono associazioni private, negli anni compresi fra l’entrata in vigore della legge sull’obbligatorietà della ginnastica nelle scuole italiane (1878) e l’ingresso nel primo conflitto mondiale. Particolare attenzione viene attribuita alla figura e all’opera educativa e imprenditoriale di protagonisti come Giuseppe Pezzarossa (1851-1911), maestro di ginnastica pugliese e fondatore, a Bari, di uno dei primi opifici italiani destinati alla fabbricazione di articoli ginnico-sportivi. L’analisi delle fonti storiche ha permesso di ricostruire un modello di produzione standardizzato e di alta qualità, riconosciuto dalle giurie delle esposizioni nazionali e internazionali alle quali la ditta Pezzarossa prese parte. Esso scaturì da un evidente intento educativo, al cui merito devono essere attribuite la fondazione di numerose associazioni ginnastiche e sportive nella provincia barese e la diffusione al suo interno di nuove forme di sport, come il foot-ball.
Storia e Memoria
978-88-6194-167-0
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Elia_Storia_Ginnastica_Italia_meridionale.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Elia, Progedit, 2013
Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 1.44 MB
Formato Adobe PDF
1.44 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/701521
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact