La prima chiesa di Santa Maria del Fuoco sorgeva a ridosso delle opere fortificate di Pescara, sul versante occidentale. All’inizio dell’Ottocento la piccola chiesa fu demolita per potenziare tali opere e si prospettò la riedificazione distante un miglio dalla piazzaforte, nel territorio di Villa del Fuoco. Nel saggio si affronta la lettura di alcuni documenti, in particolare un disegno di progetto redatto nel 1825 attribuito a Tommaso Bardari e depositato presso l’Archivio di Stato di Pescara. Il disegno mostra in basso la pianta dell’edificio, appena sopra la sezione longitudinale e in alto il prospetto, ed è corredato dal computo metrico nel quale sono definiti i materiali che andranno a costituire l’opera. Per una serie di vicende la chiesa fu ultimata nel 1839 destinandola a cimitero, ma non rispettò il progetto.

La chiesa di santa Maria del Fuoco a Pescara in un disegno di progetto ottocentesco.

Pasquale Tunzi
2019

Abstract

La prima chiesa di Santa Maria del Fuoco sorgeva a ridosso delle opere fortificate di Pescara, sul versante occidentale. All’inizio dell’Ottocento la piccola chiesa fu demolita per potenziare tali opere e si prospettò la riedificazione distante un miglio dalla piazzaforte, nel territorio di Villa del Fuoco. Nel saggio si affronta la lettura di alcuni documenti, in particolare un disegno di progetto redatto nel 1825 attribuito a Tommaso Bardari e depositato presso l’Archivio di Stato di Pescara. Il disegno mostra in basso la pianta dell’edificio, appena sopra la sezione longitudinale e in alto il prospetto, ed è corredato dal computo metrico nel quale sono definiti i materiali che andranno a costituire l’opera. Per una serie di vicende la chiesa fu ultimata nel 1839 destinandola a cimitero, ma non rispettò il progetto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto_da_Antonio d'Annunzio.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Estratto dal libro
Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 875.44 kB
Formato Adobe PDF
875.44 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/704622
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact