Partendo dalla Teatinorum episcoporum cronologia, opera del XVII secolo attribuita a Sinibaldo Baroncini, si pongono le basi per una ricostruzione della successione episcopale sulla cattedra teatina fino al secolo XII. Una perlustrazione delle fonti, sul canovaccio del lavoro di Baroncini, permette di porre il secolo IX come terminus post quem per una Cronotassi supportata dalla documentazione. Questo lavoro desidera essere un viaggio tra le opere erudite e le testimonianze archivistiche, che attestano il passaggio dei singoli vescovi a Chieti, le fasi salienti tra la loro presenza e la loro assenza sul seggio episcopale, segno del legame tra i pontefici e le sedi della Marsia, che si intensifica verso la fine del XII secolo e si definisce completamente nel Duecento.

Per una cronotassi episcopale teatina (secc. V-XII)

Del Fuoco Maria Grazia
2018

Abstract

Partendo dalla Teatinorum episcoporum cronologia, opera del XVII secolo attribuita a Sinibaldo Baroncini, si pongono le basi per una ricostruzione della successione episcopale sulla cattedra teatina fino al secolo XII. Una perlustrazione delle fonti, sul canovaccio del lavoro di Baroncini, permette di porre il secolo IX come terminus post quem per una Cronotassi supportata dalla documentazione. Questo lavoro desidera essere un viaggio tra le opere erudite e le testimonianze archivistiche, che attestano il passaggio dei singoli vescovi a Chieti, le fasi salienti tra la loro presenza e la loro assenza sul seggio episcopale, segno del legame tra i pontefici e le sedi della Marsia, che si intensifica verso la fine del XII secolo e si definisce completamente nel Duecento.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
delfuoco.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: articolo
Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 91.49 kB
Formato Adobe PDF
91.49 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/717055
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact