Il curricolo di storia come artefatto digitale