La produzione letteraria di John Fante contiene frequenti rimandi concettuali alla cultura di suo padre e il riconoscimento della sua alterità culturale talvolta diventa il motivo stesso della narrazione. Il rimando agli usi popolari abruzzesi del padre consente peraltro di inquadrare i riferimenti dell’autore dentro una implicita classificazione delle forme culturali la quale discrimina e qualifica il comportamento dell’uomo da quello della donna, lo status del benestante da quello del povero o, per meglio dire, l’egemone dal subalterno, con ampie implicazioni di tipo culturalista.

La letteratura di John Fante attraverso la lente dell’antropologia culturale: una risorsa immaginativa pertinente

Lia Giancristofaro
2020

Abstract

La produzione letteraria di John Fante contiene frequenti rimandi concettuali alla cultura di suo padre e il riconoscimento della sua alterità culturale talvolta diventa il motivo stesso della narrazione. Il rimando agli usi popolari abruzzesi del padre consente peraltro di inquadrare i riferimenti dell’autore dentro una implicita classificazione delle forme culturali la quale discrimina e qualifica il comportamento dell’uomo da quello della donna, lo status del benestante da quello del povero o, per meglio dire, l’egemone dal subalterno, con ampie implicazioni di tipo culturalista.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FANTE intero 2020.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 5.43 MB
Formato Adobe PDF
5.43 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/723844
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact