Il contributo affronta una riflessione sulla dematerializzazione relativamente alla sua attuazione nella pubblica amministrazione e negli enti privati. Si prendono in esame, in particolare, le definizioni presenti nella normativa e nella disciplina e le finalità generalmente perseguite dal legislatore. Particolare attenzione sarà dedicata alla metodologia da adottare e agli strumenti necessari a garantire la qualità dei progetti di dematerializzazione. L’intervento si conclude con l’individuazione delle più diffuse criticità rilevate e con una scheda che descrive in sintesi alcuni progetti esemplificativi delle diverse metodologie e strumenti impiegati.

Scenari della dematerializzazione in Italia. Finalità, criticità, approccio metodologico

Altobelli
2017

Abstract

Il contributo affronta una riflessione sulla dematerializzazione relativamente alla sua attuazione nella pubblica amministrazione e negli enti privati. Si prendono in esame, in particolare, le definizioni presenti nella normativa e nella disciplina e le finalità generalmente perseguite dal legislatore. Particolare attenzione sarà dedicata alla metodologia da adottare e agli strumenti necessari a garantire la qualità dei progetti di dematerializzazione. L’intervento si conclude con l’individuazione delle più diffuse criticità rilevate e con una scheda che descrive in sintesi alcuni progetti esemplificativi delle diverse metodologie e strumenti impiegati.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2017. Altobelli, Blasetti, Stellavato. Scenari.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Pdf dell'articolo
Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 479.25 kB
Formato Adobe PDF
479.25 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/724792
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact