L’affermazione che più identifica la tematica di questa pubblicazione descrive l’architettura attraverso il vuoto: le relazioni tra le cose, le relazioni tra le case, i rapporti tra pieni e vuoti aiutano a definire questo punto di vista. In un libro che riafferma con autorevolezza la crisi globale dovuta ai cambiamenti climatici in corso, si individua un possibile strumento per una risposta adeguata e urgente: il “volume vuoto”. Il disordine climatico è motivato da varie cause che non staremo qui a elencare: quella più legata alla costruzione dell’architettura dal secondo novecento a oggi è la pretesa di avere a ogni latitudine un “clima artificiale”, creando prospettive di sviluppo non più sostenibile.

UOMO TERRA ARCHITETTURA

Pozzi C.
2020

Abstract

L’affermazione che più identifica la tematica di questa pubblicazione descrive l’architettura attraverso il vuoto: le relazioni tra le cose, le relazioni tra le case, i rapporti tra pieni e vuoti aiutano a definire questo punto di vista. In un libro che riafferma con autorevolezza la crisi globale dovuta ai cambiamenti climatici in corso, si individua un possibile strumento per una risposta adeguata e urgente: il “volume vuoto”. Il disordine climatico è motivato da varie cause che non staremo qui a elencare: quella più legata alla costruzione dell’architettura dal secondo novecento a oggi è la pretesa di avere a ogni latitudine un “clima artificiale”, creando prospettive di sviluppo non più sostenibile.
9788832196115
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/730037
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact