La fortuna figurata di Raffaello tra XVIII e XIX secolo