Villard è un seminario itinerante di progettazione, a cadenza annuale, che vede coinvolte Facoltà di Architettura, italiane ed estere. Il Seminario è rivolto agli studenti di ogni Facoltà partecipante, iscritti agli ultimi anni di corso, selezionati in base al merito. Il pro gramma prevede la messa a punto di un progetto su un tema, in genere proposto da amministrazioni comunali o altre istituzioni legate alle diverse realtà territoriali. Il tema viene presentato all’inizio del seminario e sviluppato nel corso dell’anno nelle diverse tappe. Nel ripercorrere il viaggio che il Seminario propone come pratica annuale, il gruppo docenti Villard pone, per l'edizione n°16, l’attenzione su alcune realtà dell’Italia Centrale al Meridione, eterno luogo di migrazioni e sbarchi “colonizzatori” o “liberatori” e in particolare sulle coste siciliane. Data, inoltre, la particolarità di questo momento storico, che coinvolge le stesse coste battute nel passato in una nuova forma di “guerra”, di “emergenza” e di “memoria”, i temi progettuali hanno avuto come oggetto la città di Pozzallo, considerata luogo campione delle nuove invasioni contemporanee e potenziale modello virtuoso di “accoglienza”.

L'emergenza come forma di riqualificazione urbana

Domenico Potenza
2019

Abstract

Villard è un seminario itinerante di progettazione, a cadenza annuale, che vede coinvolte Facoltà di Architettura, italiane ed estere. Il Seminario è rivolto agli studenti di ogni Facoltà partecipante, iscritti agli ultimi anni di corso, selezionati in base al merito. Il pro gramma prevede la messa a punto di un progetto su un tema, in genere proposto da amministrazioni comunali o altre istituzioni legate alle diverse realtà territoriali. Il tema viene presentato all’inizio del seminario e sviluppato nel corso dell’anno nelle diverse tappe. Nel ripercorrere il viaggio che il Seminario propone come pratica annuale, il gruppo docenti Villard pone, per l'edizione n°16, l’attenzione su alcune realtà dell’Italia Centrale al Meridione, eterno luogo di migrazioni e sbarchi “colonizzatori” o “liberatori” e in particolare sulle coste siciliane. Data, inoltre, la particolarità di questo momento storico, che coinvolge le stesse coste battute nel passato in una nuova forma di “guerra”, di “emergenza” e di “memoria”, i temi progettuali hanno avuto come oggetto la città di Pozzallo, considerata luogo campione delle nuove invasioni contemporanee e potenziale modello virtuoso di “accoglienza”.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/734276
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact