Anacreonte in Italia. Sandro Penna e «il sentenziare su piume leggere»