Su alcune lettere del fondo Ferrajoli riguardanti Vincenzo Camuccini