La terza edizione del Codice civile con Costituzione, Trattati UE e FUE, leggi complementari e Codici di settore è aggiornata al mese di febbraio 2022 anche alla luce delle ultime novità racchiuse nella legge europea 2019-2020 (l. 23 dicembre 2021, n. 238), nella legge di bilancio (l. 30 dicembre 2021, n. 234), nella legge di conversione del decreto «Capienze» (l. 3 dicembre 2021, n. 205), nonché nei decreti «Milleproroghe» (d.l. 30 dicembre 2021, n. 228, in fase di conversione) e «Ristori-ter» (d.l. 27 gennaio 2022, n. 4, in fase di conversione). Tra le modifiche più rilevanti, particolare attenzione meritano quelle intervenute a livello costituzionale che hanno coinvolto l’art. 9, con l’esplicitazione della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni, e degli animali; l’art. 41, con la precisazione che l’iniziativa economica privata non può svolgersi, tra l’altro, in modo tale da recare danno alla salute e all’ambiente (l. cost. n. 1 del 2022); e l’art. 58 cost., con l’eliminazione dell’inciso che limitava l’elettorato attivo per il Senato della Repubblica ai maggiori di 25 anni (l. cost. 18 ottobre 2021, n. 1). All’interno del codice civile, sono stati novellati gli artt. 403 (Intervento della pubblica autorità a favore dei minori); 1677-bis (Prestazione di più servizi riguardanti il trasferimento di cose); 1696 (Calcolo del danno in caso di perdita o di avaria); 1737, 1739 e 1741 (in tema di contratto di spedizione); 2508-bis (Registrazione e cancellazione telematica della sede secondaria di una società soggetta alla legge di uno Stato membro dell’Unione europea); e 2761 (in tema di privilegio speciale per i crediti del vettore, dello spedizioniere, del mandatario, del depositario e del sequestratario). Quanto alle leggi complementari e ai Codici di settore, si segnala: nel Codice delle comunicazioni elettroniche, il recepimento delle previsioni dell’omologo codice europeo istituito con la direttiva (UE) 2018/1972 (d.lg. 8 novembre 2021, n. 207); e, nel Codice del consumo, sia la riforma della disciplina della vendita dei beni ai consumatori (d.lg. 4 novembre 2021, n. 170), sia l’inserimento delle disposizioni sui contratti di fornitura di contenuto digitale o di servizi digitali ai consumatori (d.lg. 4 novembre 2021, n. 173). La legge su diritto d’autore è stata adeguata ai contenuti della direttiva (UE) 2019/790 sul diritto d’autore e sui diritti connessi nel mercato unico digitale (d.lg. 8 novembre 2021, n. 177). Inoltre, il ventaglio delle fonti collegate si è ampliato con il d.l. 26 ottobre 2019, n. 124, per quanto segnatamente concerne i mutui ipotecari per l’acquisto di beni immobili destinati a prima casa e oggetto di procedura esecutiva; il d.lg. 28 febbraio 2021, n. 36, sul riordino e la riforma degli enti sportivi professionistici e dilettantistici, nonché del lavoro sportivo; il d.l. 24 agosto 2021, n. 118, che introduce l’istituto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa; il d.lg. 8 novembre 2021, n. 198, in materia di pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agricola e di commercializzazione dei prodotti agricoli e alimentari. La Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU) è stata corredata con i suoi Protocolli addizionali. Anche nella presente edizione, si è tenuto conto della normativa emergenziale emanata per fronteggiare la crisi pandemica da COVID-19, mediante l’inserimento di appositi richiami in corrispondenza delle previsioni codicistiche o degli istituti interessati. L’ulteriore slittamento al 16 maggio 2022 dell’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa e della insolvenza ha reso opportuno conservare il testo e i rinvii alla legge fallimentare (r.d. 16 marzo 1942, n. 267). Interventi migliorativi hanno infine riguardato l’indice analitico che si è arricchito di nuove voci (ad es. algoritmo; servizi digitali; smart contract; vaccinazioni) e collegamenti.

Codice civile con Costituzione, Trattati UE e FUE, Leggi complementari e Codici di settore

Angelone, Marco
2022

Abstract

La terza edizione del Codice civile con Costituzione, Trattati UE e FUE, leggi complementari e Codici di settore è aggiornata al mese di febbraio 2022 anche alla luce delle ultime novità racchiuse nella legge europea 2019-2020 (l. 23 dicembre 2021, n. 238), nella legge di bilancio (l. 30 dicembre 2021, n. 234), nella legge di conversione del decreto «Capienze» (l. 3 dicembre 2021, n. 205), nonché nei decreti «Milleproroghe» (d.l. 30 dicembre 2021, n. 228, in fase di conversione) e «Ristori-ter» (d.l. 27 gennaio 2022, n. 4, in fase di conversione). Tra le modifiche più rilevanti, particolare attenzione meritano quelle intervenute a livello costituzionale che hanno coinvolto l’art. 9, con l’esplicitazione della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni, e degli animali; l’art. 41, con la precisazione che l’iniziativa economica privata non può svolgersi, tra l’altro, in modo tale da recare danno alla salute e all’ambiente (l. cost. n. 1 del 2022); e l’art. 58 cost., con l’eliminazione dell’inciso che limitava l’elettorato attivo per il Senato della Repubblica ai maggiori di 25 anni (l. cost. 18 ottobre 2021, n. 1). All’interno del codice civile, sono stati novellati gli artt. 403 (Intervento della pubblica autorità a favore dei minori); 1677-bis (Prestazione di più servizi riguardanti il trasferimento di cose); 1696 (Calcolo del danno in caso di perdita o di avaria); 1737, 1739 e 1741 (in tema di contratto di spedizione); 2508-bis (Registrazione e cancellazione telematica della sede secondaria di una società soggetta alla legge di uno Stato membro dell’Unione europea); e 2761 (in tema di privilegio speciale per i crediti del vettore, dello spedizioniere, del mandatario, del depositario e del sequestratario). Quanto alle leggi complementari e ai Codici di settore, si segnala: nel Codice delle comunicazioni elettroniche, il recepimento delle previsioni dell’omologo codice europeo istituito con la direttiva (UE) 2018/1972 (d.lg. 8 novembre 2021, n. 207); e, nel Codice del consumo, sia la riforma della disciplina della vendita dei beni ai consumatori (d.lg. 4 novembre 2021, n. 170), sia l’inserimento delle disposizioni sui contratti di fornitura di contenuto digitale o di servizi digitali ai consumatori (d.lg. 4 novembre 2021, n. 173). La legge su diritto d’autore è stata adeguata ai contenuti della direttiva (UE) 2019/790 sul diritto d’autore e sui diritti connessi nel mercato unico digitale (d.lg. 8 novembre 2021, n. 177). Inoltre, il ventaglio delle fonti collegate si è ampliato con il d.l. 26 ottobre 2019, n. 124, per quanto segnatamente concerne i mutui ipotecari per l’acquisto di beni immobili destinati a prima casa e oggetto di procedura esecutiva; il d.lg. 28 febbraio 2021, n. 36, sul riordino e la riforma degli enti sportivi professionistici e dilettantistici, nonché del lavoro sportivo; il d.l. 24 agosto 2021, n. 118, che introduce l’istituto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa; il d.lg. 8 novembre 2021, n. 198, in materia di pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agricola e di commercializzazione dei prodotti agricoli e alimentari. La Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU) è stata corredata con i suoi Protocolli addizionali. Anche nella presente edizione, si è tenuto conto della normativa emergenziale emanata per fronteggiare la crisi pandemica da COVID-19, mediante l’inserimento di appositi richiami in corrispondenza delle previsioni codicistiche o degli istituti interessati. L’ulteriore slittamento al 16 maggio 2022 dell’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa e della insolvenza ha reso opportuno conservare il testo e i rinvii alla legge fallimentare (r.d. 16 marzo 1942, n. 267). Interventi migliorativi hanno infine riguardato l’indice analitico che si è arricchito di nuove voci (ad es. algoritmo; servizi digitali; smart contract; vaccinazioni) e collegamenti.
9788849548266
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/769392
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact