Il volume ripercorre gli itinerari della ricerca narrativa degli anni Sessanta e Settanta in Italia incrociando ipotesi sperimentali fondate sulla scrittura materialistica, sulla rappresentazione allegorica, sulla riconsiderazione fantastica e congetturale delle dinamiche storiche, sul conflitto dei codici culturali e l’antagonismo di matrice ideologica, sulle articolazioni metanarrative dell’antiromanzo e dell’iper-romanzo. Il libro è suddiviso in quattro parti che rispecchiano episodi esemplari dell’innovazione letteraria e dell’intersezione dei registri espressivi nella produzione di alcuni dei maggiori autori sperimentali del secondo Novecento: «Stralunare la realtà»: su Giuseppe Bonaviri, Un grano di follia e di ribellione (che raccoglie studi su Mario Pomilio, Germano Lombardi, Luigi Malerba, Renzo Rosso e Mario Lunetta), I memoriali di Mario Spinella (tra Marx e Lacan) e Manganelliana. L’utopia, esperita tanto sul versante civile che su quello dell’immaginario, rappresenta il collante di opere segnate dall’aspirazione al cambiamento, alla rivoluzione e ai sommovimenti del linguaggio.

Allegorici, utopisti e sperimentali. Bonaviri, Lombardi, Lunetta, Malerba, Manganelli, Pomilio, Rosso, Spinella

Andrea Gialloreto
2022

Abstract

Il volume ripercorre gli itinerari della ricerca narrativa degli anni Sessanta e Settanta in Italia incrociando ipotesi sperimentali fondate sulla scrittura materialistica, sulla rappresentazione allegorica, sulla riconsiderazione fantastica e congetturale delle dinamiche storiche, sul conflitto dei codici culturali e l’antagonismo di matrice ideologica, sulle articolazioni metanarrative dell’antiromanzo e dell’iper-romanzo. Il libro è suddiviso in quattro parti che rispecchiano episodi esemplari dell’innovazione letteraria e dell’intersezione dei registri espressivi nella produzione di alcuni dei maggiori autori sperimentali del secondo Novecento: «Stralunare la realtà»: su Giuseppe Bonaviri, Un grano di follia e di ribellione (che raccoglie studi su Mario Pomilio, Germano Lombardi, Luigi Malerba, Renzo Rosso e Mario Lunetta), I memoriali di Mario Spinella (tra Marx e Lacan) e Manganelliana. L’utopia, esperita tanto sul versante civile che su quello dell’immaginario, rappresenta il collante di opere segnate dall’aspirazione al cambiamento, alla rivoluzione e ai sommovimenti del linguaggio.
Sagittario
978-88-7667-956-8
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Gialloreto-Allegorici utopisti sperimentali-pdf def.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 1.63 MB
Formato Adobe PDF
1.63 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/781889
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact