L’istituzionalizzazione delle politiche di welfare state è parte di quel complesso processo di modernizzazione che ha modificato profondamente le condotte delle singole persone, le forme di vita associata e i sistemi sociali. Molteplici sono i livelli macro, meso e micro interessati e in ognuno di essi si è sviluppata una fitta trama di interconnessioni fenomeniche da considerare. [...] Lo stato sociale italiano, in misura simile a quelli iberico e greco, viene considerato un sotto-caso del modello corporativo caratterizzato da una specifica configurazione problematica che, sommando ritardi e incoerenze su ciascuna delle due dimensioni (funzionale e distributiva), lo rende ancor più vulnerabile alla crisi che i sistemi di welfare state attraversano da decenni. Tutti i paesi europei, infatti, sono alle prese con le nuove ‘aperture’ imposte dai fenomeni di globalizzazione e i tentativi intrapresi di trovare le relative ‘chiusure’ politiche a livello sovranazionale. Eppure, se non possiamo tematizzare questa ‘età d’argento’ eludendo i processi di erosione del potere statuale e di trasferimento di ‘quote’ di sovranità alle istituzioni comunitarie e mondiali, lo stato sociale italiano deve ancora affrontare i vecchi nodi irrisolti; oltre a risolvere le sfide della ‘ricalibratura’ al nuovo contesto storico.

Dall’espansione alla crisi del Welfare State. Una ricostruzione dei fattori critici nel modello italiano

CORCHIA LUCA
2013

Abstract

L’istituzionalizzazione delle politiche di welfare state è parte di quel complesso processo di modernizzazione che ha modificato profondamente le condotte delle singole persone, le forme di vita associata e i sistemi sociali. Molteplici sono i livelli macro, meso e micro interessati e in ognuno di essi si è sviluppata una fitta trama di interconnessioni fenomeniche da considerare. [...] Lo stato sociale italiano, in misura simile a quelli iberico e greco, viene considerato un sotto-caso del modello corporativo caratterizzato da una specifica configurazione problematica che, sommando ritardi e incoerenze su ciascuna delle due dimensioni (funzionale e distributiva), lo rende ancor più vulnerabile alla crisi che i sistemi di welfare state attraversano da decenni. Tutti i paesi europei, infatti, sono alle prese con le nuove ‘aperture’ imposte dai fenomeni di globalizzazione e i tentativi intrapresi di trovare le relative ‘chiusure’ politiche a livello sovranazionale. Eppure, se non possiamo tematizzare questa ‘età d’argento’ eludendo i processi di erosione del potere statuale e di trasferimento di ‘quote’ di sovranità alle istituzioni comunitarie e mondiali, lo stato sociale italiano deve ancora affrontare i vecchi nodi irrisolti; oltre a risolvere le sfide della ‘ricalibratura’ al nuovo contesto storico.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2013 - Luca Corchia, Dall’espansione alla crisi del Welfare State.pdf

Solo gestori archivio

Dimensione 1.28 MB
Formato Adobe PDF
1.28 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/785487
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact