Il processo di standardizzazione contabile intrapreso a livello comunitario ed il manifestarsi di significativi “scandali” finanziari accentuano, con diverse modalità, elementi di crisi del paradigma contabile accolto dal legislatore italiano. Il focalizzarsi dell’attenzione delle società di revisione sulla misurazione del potenziale di rischio e sulla connessa “speranza” di continuità aziendale, nel confermare tali evidenze, segna un mutamento della prospettiva di analisi che, accanto alle informazioni contabili, concentra la propria attenzione sulla informativa complementare di matrice extracontabile. In tal senso, l’analisi revisionale pone sempre maggiore attenzione alla verifica del rispetto del going concern principle nell’ambito delle valutazioni contabili e della redazione del bilancio. In particolare il principio di continuità della gestione impone che il processo valutativo rivolto alla determinazione delle grandezze di capitale e reddito, avvenga nel presupposto della continuazione della normale attività di impresa: il rispetto del going concern principle fornisce valutazioni che tengano conto della prevedibile evoluzione futura dell’impresa piuttosto che esclusivamente degli accadimenti passati. A tal proposito l’informativa complementare ha il compito di fornire indicazioni circa le assunzioni di base effettuate nell’ambito del processo valutativo riguardo la prospettiva del going concern, nonché circa il grado di rischio connesso a tali assunzioni, specialmente nel caso di crescenti livelli di incertezza previsionale. Numerosi studi della dottrina italiana ed internazionale confermano il rilievo di tale filone di ricerca. L’obiettivo del presente lavoro risiede, pertanto, nel tentativo di definizione compiuta dei fattori e delle variabili specifici (going concern factors) oggetto di descrizione ed analisi nella disclosure propria delle note al bilancio, affinché i destinatari dell’informativa di bilancio possano attendibilmente valutare la going concern uncertainty.

L’evoluzione della informativa complementare al bilancio in relazione all’evoluzione del principio di continuità aziendale

DE LUCA, Francesco
2007-01-01

Abstract

Il processo di standardizzazione contabile intrapreso a livello comunitario ed il manifestarsi di significativi “scandali” finanziari accentuano, con diverse modalità, elementi di crisi del paradigma contabile accolto dal legislatore italiano. Il focalizzarsi dell’attenzione delle società di revisione sulla misurazione del potenziale di rischio e sulla connessa “speranza” di continuità aziendale, nel confermare tali evidenze, segna un mutamento della prospettiva di analisi che, accanto alle informazioni contabili, concentra la propria attenzione sulla informativa complementare di matrice extracontabile. In tal senso, l’analisi revisionale pone sempre maggiore attenzione alla verifica del rispetto del going concern principle nell’ambito delle valutazioni contabili e della redazione del bilancio. In particolare il principio di continuità della gestione impone che il processo valutativo rivolto alla determinazione delle grandezze di capitale e reddito, avvenga nel presupposto della continuazione della normale attività di impresa: il rispetto del going concern principle fornisce valutazioni che tengano conto della prevedibile evoluzione futura dell’impresa piuttosto che esclusivamente degli accadimenti passati. A tal proposito l’informativa complementare ha il compito di fornire indicazioni circa le assunzioni di base effettuate nell’ambito del processo valutativo riguardo la prospettiva del going concern, nonché circa il grado di rischio connesso a tali assunzioni, specialmente nel caso di crescenti livelli di incertezza previsionale. Numerosi studi della dottrina italiana ed internazionale confermano il rilievo di tale filone di ricerca. L’obiettivo del presente lavoro risiede, pertanto, nel tentativo di definizione compiuta dei fattori e delle variabili specifici (going concern factors) oggetto di descrizione ed analisi nella disclosure propria delle note al bilancio, affinché i destinatari dell’informativa di bilancio possano attendibilmente valutare la going concern uncertainty.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/102942
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact