Il saggio studia i complessi rapporti tra la poesia di Pindaro e la sua committenza siceliota, in particolare le corti dei tiranni Ierone di Siracusa e Terone di Agrigento: la cronologia delle odi, la loro classificazione e i loro caratteri peculiari, lessico e contenuti specifici. Questo corpus poetico è messo a confronto anche con la parallela produzione siceliota di Simonide e Bacchilide.

Pindaro e le corti dei tiranni sicelioti

CATENACCI, Carmine
2006

Abstract

Il saggio studia i complessi rapporti tra la poesia di Pindaro e la sua committenza siceliota, in particolare le corti dei tiranni Ierone di Siracusa e Terone di Agrigento: la cronologia delle odi, la loro classificazione e i loro caratteri peculiari, lessico e contenuti specifici. Questo corpus poetico è messo a confronto anche con la parallela produzione siceliota di Simonide e Bacchilide.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/103273
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact