Il progetto del Lapidarium del Museo del Palazzo di Venezia realizza, nel chiostro del Palazzetto di San Marco, in quello che un tempo era il viridarium, l’esposizione di un nutrito gruppo di frammenti marmorei che, per la loro sobria bellezza e varietà, offrono al visitatore, oltre a una visione parziale, ma non per questo meno significativa di più di mille anni di produzione scultorea legata all’architettura, la sensazione di partecipare a una esperienza che con assoluta certezza, pur rimanendo nel solco della tradizione museografica, si può definire di “percezione estetica della contemporaneità”.

ALLESTIMENTO DEL LAPIDARIO PRESSO IL MUSEO DI PALAZZO VENEZIA IN ROMA

RAIMONDO, Filippo
2002-01-01

Abstract

Il progetto del Lapidarium del Museo del Palazzo di Venezia realizza, nel chiostro del Palazzetto di San Marco, in quello che un tempo era il viridarium, l’esposizione di un nutrito gruppo di frammenti marmorei che, per la loro sobria bellezza e varietà, offrono al visitatore, oltre a una visione parziale, ma non per questo meno significativa di più di mille anni di produzione scultorea legata all’architettura, la sensazione di partecipare a una esperienza che con assoluta certezza, pur rimanendo nel solco della tradizione museografica, si può definire di “percezione estetica della contemporaneità”.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/135632
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact