Francesco Pagni e un'epidemia di peste a Pescia. Il ms. Ottob. lat. 2126