L'articolo presenta la ristrutturazione di preesistenti edifici ad uso artigianale, convertiti, tra il 2003 e il 2005, in un centro polifunzionale (scolastico, sanitario, assistenziale) ad uso dei bambini della favela di Rio Pequeno, dove si trova l'edificio. Con alcune demolizioni e minime aggiunte e, soprattutto, con la reinvenzione del sistema distributivo, l'insieme è stato reso unitario e predisposto per usi collettivi, facendone un piccolo condensatore sociale.

GAP Architetti Associati. Centro culturale in una favela a San Paolo

Bilò Federico
2007

Abstract

L'articolo presenta la ristrutturazione di preesistenti edifici ad uso artigianale, convertiti, tra il 2003 e il 2005, in un centro polifunzionale (scolastico, sanitario, assistenziale) ad uso dei bambini della favela di Rio Pequeno, dove si trova l'edificio. Con alcune demolizioni e minime aggiunte e, soprattutto, con la reinvenzione del sistema distributivo, l'insieme è stato reso unitario e predisposto per usi collettivi, facendone un piccolo condensatore sociale.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LOTUS Brasile.pdf

accesso aperto

Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 2.11 MB
Formato Adobe PDF
2.11 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/687592
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact