La varietà e l’estensione dei territori periurbani, intorno ai quali si sta sviluppando un ampio dibattito disciplinare, indicano l’esigenza di riorganizzare estese porzioni di territorio secondo modalità che tengano conto delle vocazioni dei suoli, della capacità di rigenerazione ambientale e della riorganizzazione dell’abitato, superando la semplice definizione delle regole di assetto insediativo. A partire dalle forme storiche di uso e dall’attuale ri-uso della collina medioadriatica, questo contributo intende evidenziare le potenzialità del mosaico colturale, dei relitti di naturalità, dei luoghi dell’abbandono e di margine con l’obiettivo di incrementare le qualità paesaggistiche, ambientali e di produzione agricola: risorse essenziali per la rigenerazione delle reti ecologiche e delle infrastrutture verdi e per il potenziamento dei servizi ecosistemici. A tal fine, si propone il riscontro di queste attitudini in relazione allo spazio aperto in: (i) fragilità e potenzialità del suolo e dei suoi usi; (ii) propensione degli insediamenti minuti ad essere parte della rete ecologica; (iii) azioni pubbliche di sostegno.

Natura agricoltura e insediamento nella collina medioadriatica

Ottavia Aristone
;
2018

Abstract

La varietà e l’estensione dei territori periurbani, intorno ai quali si sta sviluppando un ampio dibattito disciplinare, indicano l’esigenza di riorganizzare estese porzioni di territorio secondo modalità che tengano conto delle vocazioni dei suoli, della capacità di rigenerazione ambientale e della riorganizzazione dell’abitato, superando la semplice definizione delle regole di assetto insediativo. A partire dalle forme storiche di uso e dall’attuale ri-uso della collina medioadriatica, questo contributo intende evidenziare le potenzialità del mosaico colturale, dei relitti di naturalità, dei luoghi dell’abbandono e di margine con l’obiettivo di incrementare le qualità paesaggistiche, ambientali e di produzione agricola: risorse essenziali per la rigenerazione delle reti ecologiche e delle infrastrutture verdi e per il potenziamento dei servizi ecosistemici. A tal fine, si propone il riscontro di queste attitudini in relazione allo spazio aperto in: (i) fragilità e potenzialità del suolo e dei suoi usi; (ii) propensione degli insediamenti minuti ad essere parte della rete ecologica; (iii) azioni pubbliche di sostegno.
Urbanistica
9788891767448
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Paesaggi rurali.FrancoAngeli.pdf

accesso aperto

Descrizione: articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print
Dimensione 445.25 kB
Formato Adobe PDF
445.25 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/694407
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact