Qualche considerazione di stile sulle miniature del Liber Regulae