John Locke e gli studi umanistici