Ripetizione traumatica e messa in parola del dolore