Sulle strategie sintattiche e testuali del Manzoni saggista (a proposito di un recente volume)