In continuità con i precedenti n. 396 e n.403, i progetti selezionati in questo numero della rivista testimoniano la diffusione di pratiche progettuali basate sul principio della stratificazione dei contesti mediante innesti, addizioni, trasformazioni. Numerosi gli interventi realizzati in diverse città europee che vanno dal più tradizionale riuso o ampliamento di edifici esistenti, a casi di sostituzioni e completamenti all’interno di tessuti urbani consolidati fino ai nuovi interventi che considerano il paesaggio alla stregua di qualunque altra preesistenza ambientale e che lavorano con la stessa abilità e meticolosità del chirurgo.

Nieto Sobejano Arquitectos/ EEP Architekten. Ampliamento del Joanneum Museum di Graz in Austria

Carlo Prati
2014

Abstract

In continuità con i precedenti n. 396 e n.403, i progetti selezionati in questo numero della rivista testimoniano la diffusione di pratiche progettuali basate sul principio della stratificazione dei contesti mediante innesti, addizioni, trasformazioni. Numerosi gli interventi realizzati in diverse città europee che vanno dal più tradizionale riuso o ampliamento di edifici esistenti, a casi di sostituzioni e completamenti all’interno di tessuti urbani consolidati fino ai nuovi interventi che considerano il paesaggio alla stregua di qualunque altra preesistenza ambientale e che lavorano con la stessa abilità e meticolosità del chirurgo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Binder3.pdf

accesso aperto

Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 4.02 MB
Formato Adobe PDF
4.02 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/711629
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact