Introduzione: Difetti di parete addominale (DPA), malformazioni urogenitali (MUG) e diastasi pubica (DP) possono compromettere la vita fertile (rapporti sessuali/gravidanze), spesso all’insaputa del chirurgo pediatra. Materiali e Metodi: Pz di 31 aa, plurioperata per diastasi dei muscoli retti dell’addome (mesh a 9 aa), DP, MUG complessa (duplicazione vescicale, vagina e uretra sette) ed incontinenza urinaria (portatrice di Mitrofanoff ortotopica, in CIC). A 28 aa, per calcolosi vescicale refrattaria a litotrissia cistoscopica, la pz è sottoposta ad asportazione dei calcoli per via open, con resezione intestinale per aderenze e sostituzione del mesh. Guarigione con VAC therapy. A 29 aa, la pz è positiva al test gravidanza. Un team ostetrico-ginecologico, chirurgico pediatrico e plastico, rispettando la sua volontà, inizia uno stretto follow up della gravidanza ad alto rischio. Risultati: Regolare impianto placentare, crescita uterina lateralizzata a destra, difficile monitoraggio causa mesh (ecografie transvaginali), IVU febbrile. Feto normale, crescita adeguata. TC elettivo a 35 SEG, con chirurgo pediatra per eventuale sostituzione mesh/adesiolisi/resezione intestinale. Incisione paramediana destra, a lato del mesh, incisione uterina alta, estrazione cefalica. Non complicanze. Neonato sano, puerperio regolare. Nulla da rilevare al follow up di madre e bambino ad 1 anno. Conclusioni: Il chirurgo pediatra deve essere una costante figura di riferimento nei pz con malformazioni congenite complesse, soprattutto in presenza di addome ostile ed in una fase delicata come la gravidanza.

DIFETTO DELLA PARETE ADDOMINALE E MALFORMAZIONE UROGENITALE COMPLESSA. MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE DI UNA GRAVIDANZA AD ELEVATO RISCHIO.

Giuseppe Lauriti;Gabriele Lisi;Pierluigi Lelli Chiesa
2019

Abstract

Introduzione: Difetti di parete addominale (DPA), malformazioni urogenitali (MUG) e diastasi pubica (DP) possono compromettere la vita fertile (rapporti sessuali/gravidanze), spesso all’insaputa del chirurgo pediatra. Materiali e Metodi: Pz di 31 aa, plurioperata per diastasi dei muscoli retti dell’addome (mesh a 9 aa), DP, MUG complessa (duplicazione vescicale, vagina e uretra sette) ed incontinenza urinaria (portatrice di Mitrofanoff ortotopica, in CIC). A 28 aa, per calcolosi vescicale refrattaria a litotrissia cistoscopica, la pz è sottoposta ad asportazione dei calcoli per via open, con resezione intestinale per aderenze e sostituzione del mesh. Guarigione con VAC therapy. A 29 aa, la pz è positiva al test gravidanza. Un team ostetrico-ginecologico, chirurgico pediatrico e plastico, rispettando la sua volontà, inizia uno stretto follow up della gravidanza ad alto rischio. Risultati: Regolare impianto placentare, crescita uterina lateralizzata a destra, difficile monitoraggio causa mesh (ecografie transvaginali), IVU febbrile. Feto normale, crescita adeguata. TC elettivo a 35 SEG, con chirurgo pediatra per eventuale sostituzione mesh/adesiolisi/resezione intestinale. Incisione paramediana destra, a lato del mesh, incisione uterina alta, estrazione cefalica. Non complicanze. Neonato sano, puerperio regolare. Nulla da rilevare al follow up di madre e bambino ad 1 anno. Conclusioni: Il chirurgo pediatra deve essere una costante figura di riferimento nei pz con malformazioni congenite complesse, soprattutto in presenza di addome ostile ed in una fase delicata come la gravidanza.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/713022
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact