La nota commenta la decisione del Tribunale di Catania che richiede di effettuare il giudizio di proporzionalità anche nell'ipotesi di licenziamento di un dipendente pubblico che ha falsamente attestato la propria presenza in servizio.

Il "furbetto del cartellino" non ha sempre torto

Enrico Raimondi
2019

Abstract

La nota commenta la decisione del Tribunale di Catania che richiede di effettuare il giudizio di proporzionalità anche nell'ipotesi di licenziamento di un dipendente pubblico che ha falsamente attestato la propria presenza in servizio.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RAIMONDI_Rgl 4_2019_Giurisprudenza.ARCHIVIO.pdf

accesso aperto

Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 55 kB
Formato Adobe PDF
55 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/714495
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact