Può dirsi equa la scelta del terzo arbitratore di non determinare l’oggetto del contratto?