Il contributo porta i risultati di una ricerca sull'industria storica, sopratutto della regione Abruzzo, in declinazioni di fabbriche che vanno dalle fornaci temporanee, ai mulini idraulici alle macchine da pesca lungo la costa adriatica. L'obiettivo è aggiungere nuovi elementi di conoscenza e prefigurare uno scenario di conservazione e salvaguardia dei prodotti residui assolutamente ricco di potenzialità.

Le astuzie della microstoria. Da archeologie industriali a patrimonio diffuso

LUCIA SERAFINI
2020

Abstract

Il contributo porta i risultati di una ricerca sull'industria storica, sopratutto della regione Abruzzo, in declinazioni di fabbriche che vanno dalle fornaci temporanee, ai mulini idraulici alle macchine da pesca lungo la costa adriatica. L'obiettivo è aggiungere nuovi elementi di conoscenza e prefigurare uno scenario di conservazione e salvaguardia dei prodotti residui assolutamente ricco di potenzialità.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
estratto_Serafini_saggi Carbonara_I.pdf

accesso aperto

Descrizione: pdf fornito dalla casa editrice
Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 2.52 MB
Formato Adobe PDF
2.52 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/724747
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact