L’articolo esamina sotto una molteplicità di aspetti lo stato di crisi legalitaria in cui versa l’esercizio dell’azione penale, benché costituzionalmente obbligato, passando attraverso l’inottemperanza all’obbligo di completezza delle indagini, l’incontrollabilità del provvedimento d’archiviazione anche in casi monstre, e infine l’ampia zona priva di controllo alcuno, ceduta alla pratica dell’invio degli atti nel registro modello 45.

Obbligatorietà dell’azione penale, patologie della prassi e mancanza di controlli

cristiana valentini
2020

Abstract

L’articolo esamina sotto una molteplicità di aspetti lo stato di crisi legalitaria in cui versa l’esercizio dell’azione penale, benché costituzionalmente obbligato, passando attraverso l’inottemperanza all’obbligo di completezza delle indagini, l’incontrollabilità del provvedimento d’archiviazione anche in casi monstre, e infine l’ampia zona priva di controllo alcuno, ceduta alla pratica dell’invio degli atti nel registro modello 45.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Obbligatorietà dell'azione penale.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 239.51 kB
Formato Adobe PDF
239.51 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11564/729923
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact