«Sarò un battello ubriaco di golfi e di mari». Peregrinazioni adriatiche di Giovanni Comisso