Il saggio analizza l'utilizzo da parte di Giovanni Dondi nelle sue opere della Naturalis historia di Plinio il Vecchio e del De architectura di Vitruvio, e cerca di chiarire i modi in cui il medico padovano riuscì a consultare tali opere; particolare attenzione è data allo studio dei rapporti con i volumi della biblioteca petrarchesca.

Fortuna dei postillati petrarcheschi. Giovanni Dondi, Plinio e Vitruvio

Perucchi Giulia
2020-01-01

Abstract

Il saggio analizza l'utilizzo da parte di Giovanni Dondi nelle sue opere della Naturalis historia di Plinio il Vecchio e del De architectura di Vitruvio, e cerca di chiarire i modi in cui il medico padovano riuscì a consultare tali opere; particolare attenzione è data allo studio dei rapporti con i volumi della biblioteca petrarchesca.
Peculiares
9788887541854
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
3. Perucchi Fortuna dei postillati .pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Estratto
Tipologia: PDF editoriale
Dimensione 912.77 kB
Formato Adobe PDF
912.77 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/796125
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact