Qualità dell’habitat: capacità di resilienza e nuovi processi