Le vescicole sono aggregati formati da doppi strati molecolari concentrici di tensioattivi in grado di incorporare e veicolare composti aventi natura idrofila o lipofila. Tali sistemi presentano ampie potenzialità di impiego in ambito biotecnologico e farmaceutico e sono attualmente considerati il migliore modello di studio delle membrane biologiche. Il doppio strato lipidico può influenzare la cinetica delle reazioni di trasferimento protonico e gli equilibri di dissociazione in quanto nelle sue adiacenze il pH è generalmente diverso da quello che caratterizza il resto della soluzione acquosa. Non è possibile effettuare una misura diretta di tale pH impiegando i metodi convenzionali ma si può ricorrere a molecole sonda in grado di associarsi alla superficie degli aggregati. In questo lavoro sono state preparate, mediante idratazione , vescicole di tensioattivi cationici, anionici, non ionici e zwitterionici ed è stato aggiunto pentafluorofenolo (5FF) come sonda per il pH. Le titolazioni spettrofotometriche Uv-vis hanno mostrato una variazione del pKa del 5FF in presenza di vescicole e hanno permesso di risalire al pH in prossimità della membrana. Tale sonda è stata scelta con l’intenzione di operare una analisi sia tramite spettrometria 19FNMR che spettroscopia UV-visibile. Gli esperimenti 19FNMR hanno evidenziato una maggiore interazione del 5FF con la membrana a pH acido. Esperimenti di laser light scattering dinamico hanno mostrato una buona stabilità dimensionale degli aggregati con la variazione del pH, inoltre è stato osservato un coerente aumento del potenziale zeta.

Determinazione spettrofotometrica del pH in sistemi vescicolari

ANGELINI, Guido;DE MARIA, Paolo;FONTANA, Antonella;GASBARRI, Carla
2008-01-01

Abstract

Le vescicole sono aggregati formati da doppi strati molecolari concentrici di tensioattivi in grado di incorporare e veicolare composti aventi natura idrofila o lipofila. Tali sistemi presentano ampie potenzialità di impiego in ambito biotecnologico e farmaceutico e sono attualmente considerati il migliore modello di studio delle membrane biologiche. Il doppio strato lipidico può influenzare la cinetica delle reazioni di trasferimento protonico e gli equilibri di dissociazione in quanto nelle sue adiacenze il pH è generalmente diverso da quello che caratterizza il resto della soluzione acquosa. Non è possibile effettuare una misura diretta di tale pH impiegando i metodi convenzionali ma si può ricorrere a molecole sonda in grado di associarsi alla superficie degli aggregati. In questo lavoro sono state preparate, mediante idratazione , vescicole di tensioattivi cationici, anionici, non ionici e zwitterionici ed è stato aggiunto pentafluorofenolo (5FF) come sonda per il pH. Le titolazioni spettrofotometriche Uv-vis hanno mostrato una variazione del pKa del 5FF in presenza di vescicole e hanno permesso di risalire al pH in prossimità della membrana. Tale sonda è stata scelta con l’intenzione di operare una analisi sia tramite spettrometria 19FNMR che spettroscopia UV-visibile. Gli esperimenti 19FNMR hanno evidenziato una maggiore interazione del 5FF con la membrana a pH acido. Esperimenti di laser light scattering dinamico hanno mostrato una buona stabilità dimensionale degli aggregati con la variazione del pH, inoltre è stato osservato un coerente aumento del potenziale zeta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11564/355083
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact